LANGUAGE:
MENU

Scopri Villa Manin

IL PARCO DI VILLA MANIN

 

Alti muraglioni di sasso chiudono e proteggono i diciotto ettari di un giardino storico tra i più importanti del Friuli Venezia Giulia. Il parco all’inglese oggi visitabile ha ereditato sostanzialmente le forme dell’ultimo progetto riformatore, quello tardo-ottocentesco, perdendo però il profilo dei sentieri che riproponevano la forma dello “stivale” italico.

La grande area verde si presenta oggi caratterizzata da un esteso prato al centro, circondato da radure e boschetti percorsi da una rete di sentieri e viali alberati, rettilinei a nord, più sinuosi e irregolari nella parte meridionale del parco. Vi si possono ancora ammirare due dei tre laghetti che lo adornavano fino al XIX secolo, le peschiere, le colline artificiali (resti del disegno barocco settecentesco) con significativi gruppi scultorei.

Evidente quindi il richiamo alle forme del giardino all’inglese, che tipicamente contrappone estese aree prative a boschetti dall’aspetto semi-naturale, arricchiti da riproposizioni di elementi architettonici arcadici, templi, colline artificiali, piccoli specchi d’acqua, con lo scopo di ricreare un idilliaco paesaggio pastorale.
 


Non mancano poi nel parco segni recenti di arte contemporanea e sculture in pietra piasentina. Gruppi di alberi d’alto fusto completano, con specie interessanti e spesso rare, la varietà degli ambienti presenti.

Tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera il grande prato centrale si colora di giallo grazie a una spettacolare fioritura di Narcisi (Fam. Amaryllidaceae: Narcissus jonquilla L. e Narcissus pseudonarcissus L., a fiori semplici e doppi).

Oggi il parco è aperto, secondo gli orari stagionali, alla fruizione gratuita da parte del pubblico, che è invitato a seguire le norme del corretto comportamento; nella bella stagione vi trovano ospitalità diverse attività culturali e manifestazioni florovivaistiche.
 
NORME DI COMPORTAMENTO
 
  • Si chiede rispetto per l’ambiente naturale (fiori, arbusti, alberi, animali selvatici) e per tutti i manufatti artistici presenti, storici e contemporanei
  • Il parco non è attrezzato per i picnic: le panchine permettono la sosta, ma non si possono accendere fuochi
  • Utilizzare gli appositi cestini per i rifiuti
  • I minori che visitano il parco devono essere accompagnati da adulti
  • I cani devono essere al guinzaglio e sotto controllo
  • È vietato riprodurre musica ad alto volume
 
ORARI
 

INGRESSO GRATUITO

ORARI DI APERTURA DEL PARCO:

  • ESTIVO (ora legale) dalle 9,00 alle 19,00
  • INVERNALE (ora solare) dalle 9,00 alle 16,30
  • CHIUSO IL LUNEDI'