LANGUAGE:
MENU

mostre

IN VIAGGIO

Cento anni di immagini e di parole dal mondo dell’emigrazione
del Friuli Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia
30 giugno - 27 luglio 2014

SEDE ESPOSITIVA
Villa Manin,
Esedra di Levante
INGRESSO
GRATUITO
ORARI
dal martedì al venerdì: 15-19
sabato, domenica e festivi: 11-20
chiuso lunedì
UFFICIO STAMPA
Gruppo di ricerca AMMER del Dipartimento di Scienze umane, Università degli Studi di
Udine, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Associazione culturale ‘Metarte’ Gradisca d’Isonzo
 
IN VIAGGIO A VILLA MANIN

Negli spazi espositivi dell’esedra di levante, si può visitare la mostra fotografica itinerante “IN VIAGGIO”, progettata e realizzata da un team di ricercatori e studiosi che fanno capo al Gruppo di ricerca AMMER del Dipartimento di Scienze umane dell’Università Udine, alla Direzione centrale Cultura, sport e solidarietà della Regione (Servizio corregionali all’estero e lingue minoritarie, Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali) ed all’Associazione culturale “Metarte”, di Gradisca d’Isonzo.


L’esposizione intende valorizzare il materiale documentario raccolto nel sito dedicato all’Archivio Multimediale della Memoria dell’Emigrazione Regionale, consultabile on line all’indirizzo www.ammer-fvg.org , il più ricco sull'emigrazione italiana nel mondo, dove sono state raccolte oltre 15 mila foto, più di 700 interviste e 2200 biografie, con contenuti tradotti in otto lingue.


La rassegna fotografica è una delle iniziative di divulgazione del patrimonio culturale conservato dal sito, assieme all’attività editoriale e al coinvolgimento del mondo della scuola: è infatti concepita per poter essere agevolmente trasferita ed installata e, dopo essere stata ospitata nelle sedi associative dei corregionali nel mondo in varie città di Stati Uniti, Australia e Argentina, ha fatto tappa anche in numerose località della nostra regione, ospitando sempre appositi approfondimenti sulle particolari caratteristiche della storia dell’emigrazione locale.


Recentemente la mostra “IN VIAGGIO”, ribattezzata “EN VOYAGE” e completata da pannelli bilingui, è stata ospitata in alcuni centri del Belgio e della Francia, nelle regioni maggiormente interessate dall’attiva presenza di emigrati regionali, come in Aquitania o nelle miniere della Vallonia, dove ad esempio è stata allestita nel museo che ricorda la tragedia di Marcinelle del 1956 in cui perirono 262 minatori, di cui 136 italiani e fra questi sette friulani.