LANGUAGE:
MENU

mostre

Squeeze It

TEATRO + ARTI VISIVE + NUOVI MEDIA

SQUEEZE IT

TEATRO + ARTI VISIVE + NUOVI MEDIA
Giovedì 15 dicembre 2016 dalle 16:30 alla Galleria Regionale d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan, Gradisca d’Isonzo



Palazzo Torriani
Via Ciotti 51 - Gradisca d’Isonzo (GO)
16 dicembre 2016 – 5 febbraio 2017
sabato, domenica 10-19
mercoledì, giovedì, venerdì 15-19
Tel. e fax 0481 96 08 16
galleria.spazzapan@gmail.com
www.galleriaspazzapan.it



SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE UNDER 30
PREMIO FRANCO JESURUN 2016
FINALISTI DI BELGIO, ITALIA E SPAGNA
WORKSHOP SULLE NUOVE PROFESSIONALITÀ CROSS-SECTOR NELLA PRODUZIONE CULTURALE


Prende il via alla Galleria Spazzapan la fase conclusiva del concorso Squeeze it:

i giovani finalisti si presenteranno alla giuria e al pubblico illustrando il loro lavoro artistico; seguirà un dibattito sul tema Le professionalità cross-sector nella produzione culturale; a chiudere la giornata, sarà la proiezione di “Perfurmance”, il video finalista dell’edizione 2014 realizzato con la regia di Adrian Paci.

Successivi appuntamenti:

Domenica 18 dicembre, ore 20, Studio Tommaseo, Trieste
Azione teatrale dei tre migliori giovani europei scelti dalla giuria del concorso Premio Franco Jesurun 2016.

Martedì 20 dicembre, ore 18, Villa Manin, Passariano

Incontro con Branko Franceschi, direttore del Museum of Fine Arts di Spalato, e con il video artista Dalibor Martinis, guest director per la produzione del video finale tratto dall’azione teatrale vincitrice del concorso 2016.



A Villa Manin di PASSARIANO (20 dicembre, ore 18) l’incontro con il grande artista e videomaker croato Dalibor Martinis, guest director del video finale che verrà prodotto dalla azione teatrale vincitrice della seconda edizione del concorso. L’artista sarà in conversazione con Branko Franceschi, direttore del Museo di Arte Contemporanea di Spalato. Nella sala maggiore del Servizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio dell’ERPAC verrà illustrata la carriera artistica del grande videomaker croato, si commenterà la importante retrospettiva Data Recovery 1969-2077, problemska izložba, che in questo stesso periodo la Croazia dedica all’artista, al Museo d’Arte Contemporanea di Zagabria (aperta fino al 12 febbraio, http://www.msu.hr/) e verranno proiettati alcuni dei film più emblematici di Martinis – tra i quali il mitico Open Reel (1976, U-matic, b&w, 4').

Nato a Zagabria nel 1947, dove vive e lavora, Dalibor Martinis si diploma all'Accademia di Belle Arti di Zagabria ed espone dal 1969 lavorando prevalentemente come video artista. Ha avuto numerose mostre personali, performance e proiezioni video, e ha partecipato a molte mostre internazionali (Biennali: San Paolo, Venezia, Kwang-ju, Salonicco, Cetinje, Il Cairo, Ljubljana; Documenta/Kassel, ecc.). I suoi film e lavori video sono stati presentati a festival di film e di videoarte a Berlino, Tokyo, Montreal e Locarno, e più recentemente ai festival internazionale dei cortometraggi di Oberhausen e di Bogota nel 2014, di Mumbai, Vienna e Seattle nel 2015. Le sue opere sono presenti nelle collezioni del Museo di Arte Contemporanea di Zagabria, del Museum of Modern Art di New York, dello Stedelijk Museum di Amsterdam, dello ZKM di Karlsruhe, della New York Public Library, della Kontakt/Erste Bank di Vienna, ecc.

Branko Franceschi è uno storico dell’arte, curatore e critico attualmente direttore del Museum of Fine Art di Spalato. Ha curato numerose mostre personali, di gruppo, a tema e retrospettive in Croazia e all’estero. È autore di recensioni per la stampa nazionale e internazionale, articoli e libri monografici e documentari televisivi. Ha curato le partcipazioni croate in diverse Biennali quali ad esempio quelle di Venezia e di São Paulo.

Concorso organizzato dallo Studio Tommaseo, dall’Associazione culturale L’Officina e dal Comitato Trieste Contemporanea di Trieste.
L’iniziativa è stata realizzata con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e la partecipazione speciale di ERPAC Servizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio - Villa Manin di Passariano e Galleria regionale d’arte contemporanea Luigi Spazzapan di Gradisca d’Isonzo.